Italiano English
Pubblimarket 2

“Fantasmi” di Pirandello a Grado

Venerdì 10 dicembre 2010 alle ore 20.45 presso l’Auditorium Biagio Marin di Grado, Enzo Vetrano e Stefano Randisi porteranno in scena due atti unici di Pirandello, “Sgombero” e “L'uomo dal fiore in bocca”, per il terzo appuntamento della Stagione di Prosa 2010/11 del Comune di Grado.

10.12.2010

Nuovo appuntamento della Stagione di Prosa 2010/11 del Comune di Grado venerdì 10 dicembre 2010 alle ore 20.45 presso l’Auditorium Biagio Marin con “Fantasmi”, i due atti unici “Sgombero” e “L’uomo dal fiore in bocca” del drammaturgo siciliano Pirandello, nella reinterpretazione di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, affiancati sul palco da Margherita Smedile.
L’allestimento dei due artisti intreccia i due testi pirandelliani, in un gioco di contaminazioni e di sovrapposizioni con dialoghi surreali e citazioni fulminee attinte dal repertorio di Totò e Vicé, personaggi fantastico-poetici del teatro di Franco Scaldati, proponendo una riflessione umoristica e struggente sull’attesa, il rifiuto e l’accettazione della fine. Un sorriso amaro, rivolto a vizi e paradossi della società.
Mettendo insieme questi due atti unici si ha la percezione del senso di grande vitalità e disprezzo del comune pensare che si respira in tutta la drammaturgia di Pirandello, della capacità di irridere e far ridere con amarezza dei vizi e dei paradossi della società. Il luogo delle azioni - una stazione ferroviaria in cui sembra si sia fermato il tempo, per un bombardamento o una calamità naturale - diventa la 'stanza della tortura' che Giovanni Macchia individua come luogo costante nei lavori pirandelliani. E il fiore in bocca diventa malattia di un’intera società.

Il calendario della Stagione di Prosa 2010/11 di Grado, organizzata da quarantadue anni con l’Ente regionale teatrale del Friuli Venezia Giulia, prevede fino a febbraio 2011 altri cinque appuntamenti presso l’Auditorium Biagio Marin di Grado con protagonisti grandi interpreti quali Ottavia Piccolo, I Papu, la Compagnia Italiana di Operette ed il gruppo di Grado Teatro con testi godibilissimi per l’affezionato pubblico del teatro gradese.

I prezzi dei singoli biglietti, prenotabili già da subito, sono di € 15,00 interi e € 12,00 ridotti (persone oltre i 60 anni e sotto i 25 anni, iscritti all’Università della Terza Età, possessori della Carta Giovani e della FVGcard).