Italiano English
Pubblimarket 2

Grazie al defibrillatore donato, Banca della Marca rende la US Opitergina tra le società più sicure della Provincia

Banca della Marca dona alla US Opitergina un defibrillatore semiautomatico, rendendo così la società calcistica di Oderzo tra le prime in Provincia di Treviso a dotarsi di questo importante macchinario che sarà a disposizione di tutti gli atleti frequentanti gli impianti sportivi di Via Stadio n°4 e del pubblico presente alle gare sportive.

25.10.2013

Banca della Marca ha dotato la US Opitergina, principale società calcistica della città, di un defibrillatore semiautomatico che sarà messo a disposizione non solo degli atleti e dei preparatori sportivi (circa 240 persone in tutto), ma anche del pubblico che partecipa agli incontri sportivi e degli alunni che svolgono le lezioni di educazione fisica durante l’orario scolastico presso il polo sportivo. Il macchinario funge da importantissima misura di sicurezza e sottolinea l’attenzione che la società calcistica e il credito cooperativo ripongono per ovviare ai sempre più spesso frequenti casi di malore durante l’attività sportiva. Il dispositivo, infatti, è in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura grazie ai sensori che riconoscono l'arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare.

La dotazione di un defibrillatore, a partire dal prossimo anno, sarà obbligatoria per tutte le società che si occupano di discipline sportive agonistiche e la US Opitergina, grazie al contributo di Banca della Marca, è tra le prime società in Provincia di Treviso ad adottare questa misura. Lo stesso macchinario è stato donato sempre da Banca della Marca anche all’associazione Anziani e Pensionati di Cordignano (TV).

 

Banca della Marca, Credito Cooperativo con 36 sedi locali tra la Provincia di Treviso e Pordenone, rimarca la propria vicinanza alla città di Oderzo, grazie anche alla recente apertura della nuova filiale in via del Bersagliere n°8, dove è sorta infatti l’innovativa sede con funzionamento “remoto” che permette ai clienti della banca di poter accedere ai principali servizi bancari in videoconferenza con un operatore.

Anche ad Oderzo, come nelle altre piazze dove è presente, Banca della Marca continuerà ad essere attiva sia nel tessuto associativo e culturale che in quello imprenditoriale per dare valore al territorio in cui opera.