Italiano English
Pubblimarket 2

Il canottiere Andrea Cadenar si aggiudica la Borsa di Studio “Giovane sportivo dell’anno Evergreen Life Products - USSI FVG”

Udine, 4 ottobre 2018 – Andrea Cadenar, classe 2001, è il vincitore della borsa di studio “Giovane Sportivo dell’anno Evergreen Life Products”. Giunta alla sua terza edizione, l’iniziativa promossa dalla Evergreen Life Foundation Onlus con la collaborazione dell’USSI FVG ha l’obiettivo di individuare e sostenere giovani studenti meritevoli che si distinguono a scuola e nello sport, per garantirgli un futuro concreto in entrambi gli ambiti.

05.10.2018

Anche quest’anno sono stati molti i profili di giovani studenti del Friuli Venezia Giulia analizzati da Evergreen Life Foundation e USSI FVG e, dopo svariate consultazioni, all’unanimità si è scelto come premiato Andrea Cadenar, canottiere iscritto da sette anni alla Canottieri Timavo di Monfalcone, distintosi per la sua spiccata dedizione allo studio e gli ottimi risultati sportivi raggiunti negli ultimi due anni. Andrea, infatti, oltre a vantare una pagella con una media che supera l’otto presso l’istituto scolastico G. Marconi di Staranzano, ha dimostrato grande tenacia e determinazione nel voler raggiungere i propri obiettivi sportivi, anche in seguito ad un infortunio muscolare che, a cavallo tra il 2017 e il 2018, ha compromesso la preparazione fisica e di conseguenza i risultati agonistici. Per recuperare in velocità Andrea ha sfruttato anche le ore di scienze motorie a scuola eseguendo doppi esercizi di riabilitazione e gli esercizi di potenziamento muscolare consigliati dalla sua professoressa. Uno sforzo che ha dato presto i suoi frutti: il 23 settembre 2018 a Ravenna Andrea ha conquistato l’oro ai Campionati Italiani di Società nella categoria Junior insieme ai compagni Manlio Itri, Jacopo Zuzek, Aleksander Gergolet, Thomas Scarpa, Riccardo Fulginti, Thomas Argentin, Giacomo Pacorig e Matteo Hajosevic. Da sottolineare anche i due secondi posti ottenuti in singolo alla regata internazionale tenutasi lo scorso aprile a Trieste ed in coppia a San Giorgio di Nogaro a maggio.

 

La premiazione ha visto la partecipazione speciale di Bruno Pizzul che ha ricordato il ruolo chiave di una corretta educazione sportiva nella formazione degli atleti ma soprattutto degli uomini e delle donne di domani, facendo il suo personale plauso all’inziativa che incoraggia e premia chi già persegue questa strada. Alessandra Pesle, Presidente di Evergreen Life Foundation, ha affermato: “Siamo giunti al terzo anno di questa iniziativa che ci permette di sostenere giovani ragazzi a cui auguriamo di diventare futuri campioni, non solo nello sport ma anche nella vita. Oggi abbiamo premiato Andrea ma saranno tanti i ragazzi che, nel nostro piccolo, continueremo ad aiutare nella realizzazione dei propri sogni, perché siamo convinti che sia proprio partendo da un sogno che si possano realizzare grandi cose, così come lo è stato per Evergreen Life.”

 

Il premio testimonia anche la felice collaborazione tra due realtà che - consce dell’attuale crisi occupazionale e della mancanza di fondi per sostenere l’attività di molte associazioni sportive - scelgono di fare sinergia e dare il proprio contributo, così come ricordato da Umberto Sarcinelli, Presidente USSI FVG: “Lo scopo dell’USSI è anche quello di supportare i giovani talenti e siamo orgogliosi di poterlo fare con una partneship di livello come questa.” Alla cerimonia di consegna della borsa di studio, del valore di 2.000€, hanno preso parte anche il padrone di casa, il Direttore di Confindustria Udine Michele Nencioni, il quale si è complimentato con Evergreen Life Products perché “ai successi dell’attività aziendale sta sommando anche il lodevole approccio alla responsabilità sociale d’impresa che Confindustria considera una tematica strategica. In questa particolare occasione, inoltre, si rinnova un sostegno concreto nei confronti delle nuove generazioni, con il preciso intento di premiarne l’impegno nella scuola e nello sport e il conseguente incoraggiamento a realizzare i propri talenti. Una visione, anche questa, nella quale Confindustria Udine si rispecchia appieno, perché fondata sul riconoscimento del merito”.

 

Presenti anche Claudio Cracovia, Questore di Udine, Sabina Cauci, Assessore di Monfalcone alla salute, e la Prof.ssa Sabina Pez in rappresentanza dell’Istituto Scolastico G. Marconi di Staranzano.